mercoledì 11 febbraio 2015

LA GAJRELA


LA GAJRELA: UN VIAGGIO NELLA CUCINA INDIANA
Ecco un tipico dessert indiano a base di carote che stupirà le vostre diete

Ovunque andiamo troviamo sempre stimoli per mangiare, sulla pubblicità alla TV e sui cartelloni, noi siamo stanchi di queste proposte di cibo….cibo…ciboooo!!!
Per non parlare delle solite verdure importanti per la salute consigliate in ogni piatto ma con sempre meno sapore…che noia!
Prendiamone una per esempio:la carota , bollita, grattugiata, …..bleah!Sempre la solita solfa.
Ma …..ecco una ricetta indiana che da una nuova vita a questa verdura dal simpatico colore: la gajrela,un tipico dessert a base di carote che ci è stato indicato dai nostri compagni indiani: Daljit e Hemasu.

La gajrela bell'e pronta....
Ingredienti per 4 persone:
  • carote 1KG
  • zucchero 250 g
  • latte 1l
  • burro 250g
  • uvetta, mandorle,arachidi q.b.
Mettere il burro in pentola e cuocere per 2 min poi lavare e grattugiare le carote, metterle in pentola per 25 min, dopodiché, aggiungere il latte, zucchero, e lasciarli cuocere per altri 25 min.
Infine aggiungere la frutta secca come mandorle, arachidi e uvetta.
Quando il composto sarà pronto impiattare.
                                                                               
Questo piatto vi porterà nella cucina casalinga indiana                                       

It's very good.....gnam gnam!!!






 tempo di preparazione.

Prodotto finito e servito!!!
Componenti del gruppo New people: Daljit, Hemasu, Sara e Francesco.
                                         

8 commenti:

  1. io odio le verdure......ma con questo piatto mi viene la quolina in bocca!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Camo Ulpolocci6 aprile 2015 09:27

      Si scrive "Aquolina". Non "la quolina"

      Elimina
  2. Hai proprio ragione Cecilia

    RispondiElimina
  3. Ginetta Ciosbaleila4 marzo 2015 00:03

    bisogna mandarli a master chef :):):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ma nn è il caso!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. perchè nn e il caso

    RispondiElimina
  5. romolo reneza31 marzo 2015 23:56

    non mi piace perchè le verdure non mi piacciono!

    RispondiElimina
  6. Camo Ulpolocci6 aprile 2015 09:24

    Non ha un bel aspetto, però potrebbe essere buono, proverò!

    RispondiElimina